artista

Hans Memling

(1435 - 1494)


periodo: Rinascimento
attivo a: Bruges

Fu probabilmente allievo di Rogier van der Weyden. La sua arte raggiunse nei ritratti livelli elevatissimi, in forme cesellate e morbide atmosfere che avremmo poi visto in Bellini, Antonello da Messina e Leonardo. Le grandi opere sui temi dell'aneddotica cristiana, brulicanti di figure affusolate, ricordano invece in qualche tratto la pittura fantastica di H. Bosch. Memling è stato considerato per lungo tempo l'espressione più alta della pittura fiamminga del Quattrocento. "La critica attuale considera invece le personalità di van Eyck e Rogier van der Weyden di primissimo piano, e lascia a Mil considerevole ruolo di brillante continuatore" (Einaudi)

 
documento (Voce enciclopedica Einaudi)
video (Intervista a Matteo Lafranconi, Responsabile attività culturali Scuderie del Quirinale)
video (Memling "Rinascimento" fiammingo (Claudio Strinati, TreccaniChannel))
Hans Memling, ritratto di Maria Portinari
Alarte: appunti di storia dell'arte
HOME | quadro sinottico | periodi | sequenze video

Questo sito è nato come uno strumento di studio personale della Storia dell'Arte, quando, già oberato da molti impegni, decisi di affrontare quello che pareva l'ultimo concorso a cattedra. Avevo bisogno, necessariamente, vista la mole enorme di informazioni cui la materia è oggetto, di organizzare razionalmente gli argomenti per creare una memoria strutturata di risorse, riflessioni e materiale personale.

Il sito non offre alcuna garanzia assoluta relativamente all’accuratezza, all’attualità o alla completezza delle informazioni o dei materiali contenuti. Vi invito quindi ad approfondire con altre fonti le informazioni presenti.

I contenuti sono costituiti da risorse che potrebbero essere soggette a diritto d'autore. Chi utilizza il sito SI IMPEGNA perciò ad utilizzare ogni suo contenuto esclusivamente ad uso personale per la riflessione culturale e l'attività didattica.

Informazioni: scrivi